Comune di Valdobbiadene

19 Novembre - Giornata mondiale in memoria delle vittime della strada

Pubblicata il 14/11/2017

Il comune di Valdobbiadene in collaborazione con il comitato dei sindaci del distretto socio-sanitario di Asolo, accoglie da anni la proposta dall'associazione italiana familiari e vittime della strada onlus di celebrare la giornata mondiale, proclamata dall’Onu nel 2005, dedicata alle vittime della strada, che si tiene la terza domenica di novembre di ogni anno.
L’associazione italiana familiari e vittime della strada ha avanzato negli anni proposte di iniziative in ricordo delle vittime della strada, perché la memoria sia monito per la prevenzione e per rendere onore alle vittime di una guerra non adeguatamente affrontata, che sulle strade continua a lasciare morti e disabili permanenti: dal 2000 ad oggi circa 75.000 morti e 300.000 disabili permanenti, oltre a milioni di feriti.
Secondo l’Istat, nel 2016 sono state 3.283 le persone rimaste uccise in incidenti stradali. Un calo del 4,2% rispetto al 2015 che porta l’Italia a una diminuzione del numero dei morti rispetto al 2010 pari al 20,2%: pur continuando a migliorare sarà difficile raggiungere l’obiettivo fissato della strategia europea per la sicurezza stradale, che prevedeva la riduzione della mortalità del 50% entro il 2020.
L'abuso di alcol è la principale causa di morte negli incidenti stradali: ben il 20% delle vittime della strada dello scorso anno aveva tra i 14 e i 29 anni, 654 in totale. Gli indici di mortalità più alti vengono toccati nelle notti del fine settimana: 3,8 morti per 100 incidenti la domenica tra le 22 e le 6 del mattino, 3,6 il venerdì e 3,5 il sabato notte negli stessi orari. Il picco (6 vittime ogni 100 incidenti) si verifica alle 5 del mattino.
Si tratta di un problema gravissimo anche di salute pubblica, che richiede l’impegno di tutti per prevenire il sinistro stradale. Il riconoscimento della giornata della memoria delle vittime della strada può essere un aiuto a compiere ulteriori passi a favore della prevenzione, per salvaguardare il valore della vita, della salute, della verità, della giustizia per tutti, a partire dalle vittime: perché non ci siano né vittime, né imputati.
È pubblicato sul tabellone luminoso di piazza Marconi una scritta che ricorda la giornata.
Sul sito comunale oltre a questo comunicato si rimanda con link al sito dell’associazione italiana familiari e vittime della strada onlus.
Viene illuminata piazza Marconi con i fari sopra il Municipio per i giorni 18 e 19 novembre.
È stata data disponibilità, all'associazione italiana familiari e vittime della strada onlus, per far installare uno striscione in centro a Valdobbiadene.
È stato richiesto ai dirigenti scolastici di promuovere un momento di riflessione sul tema, in un giorno di attività scolastica vicino a tale data.